giovedì 17 maggio 2018

Chaveyo è uscito!


Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Sono schifosamente orgoglioso e fiero di annunciare l'uscita di Chaveyo!

"Che diavolo è un chaveyo?", vi chiederete.

Allora, citando me stesso:
Nella tradizione Hopi, il Chaveyo è lo spirito vendicatore con il compito di punire chi contravviene agli ordini degli anziani e alle usanze dettate dalla tradizione. Il suo nome viene invocato per spaventare i bambini e chiedere obbedienza.

lunedì 14 maggio 2018

Alien - Oltre l'oscurità Su Aliens30anni



Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Il post di oggi non lo trovate qui: oggi sono ospite sul blog Aliens30anni, la più estesa raccolta di materiale italiana su tutto ciò che riguarda l'universo "alien" che ha fatto seguito al primo, mitico film di Ridley Scott.
In particolare vi parlo del primo audioracconto disponibile in lingua italiana su Alien: Alien - Oltre l'oscurità.

Trovate il post a questo indirizzo. E, se non conoscete ancora il blog di Lucius e siete appassionati o quantomeno curiosi sull'argomento "Alien", approfittatevene per farvi un giro.

Il Moro

venerdì 11 maggio 2018

GDPR: un'altra bolla di sapone?


Adeguarsi al GDPR


Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Il post che feci a suo tempo sulla famigerata Cookie Law è ancora tra i più letti di sempre su questo blog.
All'epoca fu il terrore. Una legge fatta con i piedi da gente che non aveva mai visto un computer in vita sua, che non esplicitava in modo chiaro chi si sarebbe beccato le sanzioni in caso di inadempienza (il padrone del sito, il webmaster, la piattaforma che lo ospitava...) e sparava sanzioni assurde, che andavano da un minimo di 6000 euro a un massimo di 120.000. Roba che se prendi il primo che passa per strada e lo corichi di botte senza motivo rischi di meno.

E tutti a correre ai ripari con soluzioni artigianali, creando banner e pagine per la privacy senza avere idea di come si facesse. Il terrore.
Ma quelli che invece se ne sbatterono allegramente le balle, al grido di "ma figurati, non succederà niente" alla fine si rivelarono essere quelli che avevano ragione.

martedì 8 maggio 2018

Tron Uprising. Recensione.

tron uprising recensioneSalve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Continuo l'opera di recupero di vecchie bozze di post rimaste ad aleggiare nel blog come fantasmi inquieti. In questo caso, recupero una recensione scritta nel 2015 per una serie uscita nel 2012. Che dite, sono stato abbastanza rapido? :-D

Si tratta di una serie animata del 2012 prodotta dalla Disney e costituisce un prequel del film Tron: Legacy. Ed è uno dei più grossi sprechi dell'industria dell'animazione statunitense.

Perché è brutta? No anzi.
E' bella. E' dannatamente bella.
Eppure, non si farà mai una seconda stagione. E la prima non ha una vera conclusione, quindi ci troviamo con un'opera fastidiosamente monca.
Ma andiamo con ordine.

venerdì 4 maggio 2018

Knights of Pen and Paper

Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Knights of pen and paper, che ho provato nella sua versione per Android, è un bizzarro giochino che "emula" una partita a un gioco di ruolo, di quelli con il master che parla, un dado da 20 facce per i tiri fortuna e carta e penna per prendere appunti.p
All'inizio sceglieremo due personaggi, in seguito aumentabili fino a cinque (e poi si potrà cambiarli con altri, ma mai più di cinque per volta), associando categorie come: nerd, metallaro, bullo, professore, eccetera, con mestieri come mago, paladino, ladro, eccetera.

martedì 1 maggio 2018

Impressioni sparse su Avengers: infinity war (SPOILER nella seconda parte)

avengers infinity war recensioneSalve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Allora, il film è bello.

È già stato recensito anche da mia nonna, comunque chi non ha ancora deciso di vederlo vada, perché si tratta probabilmente del miglior film del Marvel Cinematic Universe. Tutto ciò che è stato seminato nei film precedenti trova qui lo sviluppo finale, ed è uno sviluppo drammatico e cupo, decisamente più di quello a cui i cinepanettoni Marvel ci hanno abituato fino adesso.  Ci sono le battutine, ma sono meno e meno invadenti del solito. E c'è il dramma, che fino adesso era praticamente sconosciuto. Ecco, magari i bambini di cinque anni non portateceli (quando l'ho visto io ce n'era, ma il massimo è sempre quello che ha portato il pupo di quattro o cinque anni a vedere Deadpool). C'è quello che è probabilmente il secondo cattivo veramente valido in questi film (a me il cattivo di Civil War era piaciuto molto). A oggi, posso dire che i miei film Marvel preferiti sono Winter Soldier, il primo Guardiani della galassia e questo, in ordine sparso.
Un film impossibile da fare senza tutti quelli che l'hanno preceduto, perché non ci sarebbe stato assolutamente il tempo di introdurre nessuno dei millemila personaggi coinvolti, alcuni poco più che comparse (da notare l'assenza malamente giustificata di Ant-Man, visto solo nel trailer del suo film in solitaria che ha preceduto la proiezione). E anche per un altro importante motivo, ma non spoilererò, lo farò più avanti.

 Ora, vorrei fare alcune considerazioni sparse da condividere con chi ha visto il film, chi non l'ha ancora visto smetta di leggere QUI.

venerdì 27 aprile 2018

I miei voti per le avventure di "Marmellata d'avventura"

concorso avventure testuali

Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Abbiamo parlato in un post precedente del concorso Marmellata d'avventura indetto dal sito OldGamesItalia.

Come dicevamo, viene chiesto ai lettori/giocatori di esprimere un giudizio sulle avventure in gara, create dagli autori in un solo mese.
Queste le regole di voto:

I giochi in concorso devono essere valutati in base a due parametri:
- qualità dell'avventura (che include diversi aspetti: puro divertimento, soluzioni tecniche, bontà della scrittura, profondità della trama...)
- aderenza al tema proposto (giocando all'avventura è possibile riconoscere il tema "il luogo più remoto del mondo" in una delle sue svariate interpretazioni?)

La valutazione deve dunque essere espressa con due voti da 1 a 5, un voto per ciascuno dei parametri. È anche possibile (e molto apprezzato) inserire un breve commento per approfondire il proprio giudizio, così da aiutare gli autori a capire meglio i punti forti e deboli della propria opera.

Ecco quindi i miei giudizi sulle avventure che sono riuscito a giocare, giudizi che ho inviato tramite messaggio. I voti numerici li ho inviati alla redazione del sito senza diffonderli in pubblico come richiesto, quindi qui trovate solo le recensioni.
Sì, al momento sono forse un po' pochi i giochi recensiti, ma ormai le votazioni sono praticamente chiuse! Ho intenzione di aggiornare il post man mano che riuscirò a giocare e a completare le avventure, quindi se volete ogni tanto tornate a fare un salto!

martedì 24 aprile 2018

Le statuette dei Master of the universe

Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Su questo blog abbiamo già parlato diverse volte dei Masters Of The Universe, e ho già anche dedicato un post alle nuove linee di giocattoli. In particolare, già la NECA aveva ripreso la linea cosiddetta MOTU 200X per produrre una serie di statuette che riprendessero in aspetto e dimensioni i giocattoli.
Più recentemente, anche la Sideshow ha dedicato una linea di statuette ai nostri amati dominatori dell'universo.
Belle, eh, enormi poi, ma il prezzo...

Masters Of The Universe Sideshow He-Man
329 €

venerdì 20 aprile 2018

Superman compie 80 anni: un excursus sulle fonti che hanno ispirato il personaggio.

action comics 1Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Ricorreva qualche giorno fa, il 18 aprile, l'anniversario per gli 80 anni di Superman. Il 18 aprile del 1938 usciva in edicola il numero 1 di Action Comics, collana antologica che avrebbe ospitato anche storie di altri personaggi oltre a Superman ed è pubblicata ancora oggi.
In quel numero esordisce appunto Superman, quella famosa immagine dove solleva una macchina.
Macchina che, se siete curiosi, è per l'esattezza una Desoto.

Il personaggio è stato creato da Jerry Siegel e Joe Shuster nel'33, ma solo nel '38 è stato pubblicato, dopo che gli autori ebbero ceduto i diritti del personaggio per un tozzo di panne (almeno rispetto a quello che avrebbe fruttato dopo). I due hanno poi intentato causa all'azienda, che è stata obbligata a pagare loro 60.000 dollari (nel 1948, una bella cifretta ma niente di che se pensiamo che si tratta di SUPERMAN).
Nel 1975 lanciarono poi una campagna mediatica denigratoria nei confronti della casa editrice, che per evitare cattiva pubblicità li riassunse 30 anni dopo che si erano licenziati, assicurando loro una pensione da 35.000 dollari al mese.
Dopo la faccenda giudiziaria con la DC Shuster lasciò il mondo dei comics, ma Jerry Siegel continuò a lavorare. Nel 1971 incontra a Los Angeles l'allora direttore di Topolino Mario Gentilini, che gli propone di lavorare per lui.
Siegel ha all'attivo 155 storie per la Disney Italia, per la maggior parte a tema fantascientifico.

martedì 17 aprile 2018

L'ultimo cacciatore di streghe, recensione

film urban fantasySalve a tutti, è  Il Moro che vi parla!

The last witch hunter - l'ultimo cacciatore di streghe (e già non capiamo come mai ci debba essere il titolo sia in inglese che in italiano, che sia per dimostrare che per una volta si sono limitati a tradurlo invece che a mettergliene un altro a caso?) è un film fantasy del 2015 con Vin Diesel, Michael Caine e Eliah Wood.

La trama: in un momento imprecisato del medioevo un gruppo di guerrieri affronta la regina delle streghe, che sta diffondendo la peste nella regione. Crepano tutti ma l'ultimo rimasto, un barbuto e capelluto Vin Diesel che qui interpreta un ex contadino di nome Kaulder al quale la peste ha ucciso la famiglia, riesce a dare il colpo di grazia alla regina. La stregaccia in punto di morte lo maledice, condannandolo alla vita eterna.
Cioè, se vogliamo far passare il concetto che la vita eterna senza la sua famiglia sia una tortura proviamoci pure, ma resto convinto che la strega avesse le idee un po' confuse.
Si passa ai tempi moderni, nei quali un nuovamente sbarbato e pelato Vin Diesel immortale collabora come cacciatore con l'ordine sacro "L'ascia e la croce", che si occupa di controllare l'attività delle streghe. Le streghe si nascondono agli occhi del mondo ma vengono lasciate in pace dai cacciatori a patto che non usino la loro magia. Kaulder qui non è solo l'uomo di punta dell'organizzazione sacra, che piuttosto sembra in gran parte ruotare proprio intorno a lui.
La pratica di cacciare e uccidere le streghe sta cadendo in disuso grazie a un lungo periodo di pace e i servigi di Kaulder sono richiesti sempre meno di frequente, ma la morte improvvisa di un membro dell'ordine che era suo diretto collaboratore e amico darà il via a una serie di eventi che porterà alla scoperta di un complotto...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
;